Sunday, September 26, 2010

UNA LUCE PER TUTTI


Questi sono stati giorni specialissimi, ma quello che voglio dire adesso è che stando con Chiara abbiamo vissuto momenti eccezionali. Vivevamo in un’atmosfera che non si può spiegare. Questi due anni son stati i più belli della nostra vita, i più benedetti da Dio, perché Gesù ci faceva vivere in una dimensione soprannaturale che ci sollevava da terra. Come quando si sale sull’aereo, e dal finestrino si vede la terra, le nuvole. Tutti i nostri dolori e quelli di Chiara che erano ancora più grandi, li vedevamo laggiù, non ci toccavano. E’ stato il frutto dell’amore di tante persone che hanno pregato e ci hanno sostenuto.

(Ruggero Badano, papà di Chiara, 25 settembre 2010)




Links:
ringraziamento finale di Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari, alla S, Messa di beatificazione di Chiara Badano , sabato 25 settembre
Comunicato stampa al termine della santa messa di beatificazione , sabato 25 settembre
Comunicato stampa serata di festa, sala Nervi, città del Vaticano , sabato 25 settembre
Il messaggio di Benedetto XVI all'Angelus , domenica 26 settembre

3 comments:

Francorre said...

Ho avuto la fortuna di partecipare ai diversi momenti di questa 2giorni di presentazione di una "Santità possibile", di un vivere con l'Amore i gesti del giorno per giorno, nei momenti mai uguali del quotidiano.
E' stato di un'intensità incredibile, da farti dire o questa e pazza, o Qualcosa/Qualcuno deve esserci?
Veramente bello la partecipazione di tanti, da tanti parti, ma come un unico popolo fatti Uno dall'esperianza di ChiaraLuce.

hazel said...

Mi ha colpito molto questa storia.
In fondo i santi sono ancora tra noi basta solo stare con gli occhi aperti.
Ci mancherai al meeting,come cardiologo e come essere umano.

Fausto Leali said...

@Francorre
grazie di cuore per il tuo passaggio di qua e per essere stato testimone dei momenti d iquesti due giorni
@Hazel
grazie di cuore anche a te. Mi spiace non esserci al meeting, mi mancherete anche voi... mi prenoto per la prossima!